Navigation

Brucia la Val Cannobina

Il rogo divampato in Val Cannobina, poco distante dal confine italo-svizzero, non è ancora stato domato. Il forte vento di Pasqua ha costretto elicotteri e Canadair a interrompere le operazioni di spegnimento dal cielo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 aprile 2017 - 13:02
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Sempre verso le 19 di ieri, domenica, sono state evacuate le case che si trovano all'alpeggio di Olzeno, nel comune di Cavaglio Spoccia. Le 16 persone presenti in zona sono state obbligate a lasciare le proprie abitazioni di vacanza.

Le fiamme, a causa del vento che soffia in quota, si stanno avvicinando al Ticino.

Per contenere il rogo, che sta bruciando i boschi sopra Gurrone, frazione di Cavaglio Spoccia, sono all'opera una 20ina di vigili del fuoco. Nella parte bassa della valle, sul versante orientale, scrive Verbano24.it, s’è creato un fronte abbastanza esteso che si trova a circa 300-500 metri dalle case. La zona è particolarmente impervia e la si può raggiungere solo a piedi.

Il fumo si vede anche dalle sponde ticinesi del Lago Maggiore.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.