La televisione svizzera per l’Italia

Bombe a sud di Gaza

Nelle ultime 24 ore, dopo che è terminata la tregua, Israele ha colpito oltre 400 obiettivi a Gaza, bombardando pesantemente soprattutto il sud della Striscia, dove quasi due milioni di persone avevano cercato rifugio nelle prime settimane della guerra. Colpi dell'artiglieria e i missili dell'aviazione israeliana hanno preso di mira in particolare la località di Khan Younis, dove sorge un campo profughi. Dalla ripresa delle ostilità sono 240, secondo quanto hanno riferito fonti palestinesi, le persone rimaste uccise. Per l’Unicef la situazione è ormai al collasso.

Contenuto esterno

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR