Navigation

Berset: "La quarta ondata ci sarà, ma sarà diversa"

Berset ha anche ribadito che la decisione su un'eventuale terza dose non verrà presa dalle aziende farmaceutiche. Keystone / Peter Schneider

La Svizzera non sfuggirà ad una quarta ondata di coronavirus: lo ha dichiarato Alain Berset in un'intervista alla Südostschweiz.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 agosto 2021 - 13:31
tvsvizzera.it/MaMi

Il consigliere federale a capo del Dipartimento della Salute ha però aggiunto che sarà diversa dalle tre ondate che la hanno preceduta, differenza dovuta al fatto che il tasso di vaccinazione delle persone a rischio e delle generazioni più anziane è superiore all'80%.

Alain Berset è tornato a ribadire l'importanza di avere più persone immunizzate, in particolare tra chi ha meno di cinquant'anni, perché attualmente la situazione è sì sotto controllo, ma il numero di contagi nel prossimo futuro continuerà ad aumentare. 

Berset ha anche dichiarato che è difficile dire adesso se i vaccinati avranno bisogno di una terza dose di richiamo: sarà una decisione, ha ribadito, "che non verrà presa dalle aziende farmaceutiche". Il Consiglio federale esaminerà attentamente la questione con gli specialisti.

Contenuto esterno


 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.