La televisione svizzera per l’Italia

Berna rinvia a giudizio ex ministro algerino

Khaled Nezzar
L'ex generale e ministro della difesa algerino Khaled Nezzar Keystone / Amel Pain

La Procura federale ha emanato un atto d’accusa nei confronti di Khaled Nezzar, ministro della difesa algerino tra il 1990 e il 1993.

Gli inquirenti federali gli contestano violazioni del diritto internazionale bellico ai sensi delle Convenzioni di Ginevra e crimini contro l’umanità compiuti tra il 1992 e il 1994, durante la guerra civile nel Paese nordafricano.

Nel documento di rinvio a giudizio presso i giudici del Tribunale penale federale (TPF) l’ex generale e capo di Stato maggiore viene accusato di avere “consapevolmente e intenzionalmente quantomeno tollerato, coordinato e incoraggiato atti di tortura e altri trattamenti crudeli, inumani o degradanti, violazioni dell’integrità fisica e psichica, carcerazioni e condanne arbitrarie, nonché esecuzioni extragiudiziali”.

Il procedimento giudiziario a suo carico prende le mosse dal suo arresto, avvenuto nell’ottobre 2011 a Ginevra su denuncia dell’ong Trial. Khaled Nezzar era stato successivamente rilasciato e aveva abbandonato la Confederazione ma il Ministero pubblico della Confederazione aveva aperto un’indagine formale nei suoi confronti.

I procuratori federali hanno così potuto documentare undici fatti penalmente rilevanti, ciascuno dei quali configurabile con molteplici imputazioni, avvenuti tra il 1992 e il 1994.

In particolare Khaled Nezzar, nel suo ruolo di ministro della difesa, avrebbe nominato persone di fiducia in posizioni chiave e creato intenzionalmente delle strutture volte ad annientare l’opposizione islamista secondo un preciso piano d’azione. 

Il processo davanti alla corte del TPF potrebbe però non avere mai luogo: in una dichiarazione pubblicata una settimana fa, TRIAL International sosteneva come Nezzar sia sul letto di morte.

Le presunte vittime sarebbero state sottoposte a torture con acqua e scosse elettriche e ad altri trattamenti crudeli. A questi episodi si sommano incarcerazioni e condanne arbitrarie ed esecuzioni extragiudiziali. Procedimenti giudiziari a carico dell’ex ministro sono stati aperti anche in Algeria ma non risultano restrizioni o condanne nei suoi confronti.  

Attualità

Medico e paziente

Altri sviluppi

Un nuovo sistema tariffale in ambito sanitario

Questo contenuto è stato pubblicato al Considerate ormai obsolete, le tariffe per le cure ambulatoriali in vigore dal 2004 (TARMED) saranno sostituite nel 2026 dalla nuova struttura tariffale per singola prestazione TARDOC e da una struttura tariffale con importi forfettari.

Di più Un nuovo sistema tariffale in ambito sanitario
Rösti nel corso della conferenza stampa del Governo.

Altri sviluppi

“Il canone va ridotto ma non a 200 franchi”

Questo contenuto è stato pubblicato al Come compromesso all'iniziativa popolare che chiede un abbassamento della quota da destinare al servizio pubblico radiotelevisivo svizzero, il Consiglio federale propone di scendere a 300 franchi.

Di più “Il canone va ridotto ma non a 200 franchi”
Combattenti di Hezbollah.

Altri sviluppi

Israele potrebbe allargare il conflitto al Libano

Questo contenuto è stato pubblicato al Cresce il timore di uno scontro totale imminente tra Israele e gli Hezbollah libanesi, con conseguenze difficili da prevedere.

Di più Israele potrebbe allargare il conflitto al Libano
L'entrata di una filiale della banca UBS in Ticino.

Altri sviluppi

L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza

Questo contenuto è stato pubblicato al La concorrenza in ambito bancario in Svizzera non è stata minacciata dall'acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS. È quanto comunica l'Autorità di vigilanza sui mercati finanziari al termine della sua procedura di controllo.

Di più L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza
Parco solare di St. Imier.

Altri sviluppi

Transizione energetica, la Svizzera tra i Paesi più virtuosi

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel campo della transazione energetica, la Svizzera si piazza al quarto rango mondiale. Meglio della Confederazione lo fanno solo tre Paesi nordici, Svezia, Danimarca e Finlandia.

Di più Transizione energetica, la Svizzera tra i Paesi più virtuosi
Il procuratore generale della Confederazione Stefan Blättler

Altri sviluppi

Maggior peso al controspionaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al È il pensiero del procuratore generale della Confederazione. La minaccia per la Svizzera derivante dallo spionaggio straniero, in particolare russo e cinese, resta elevata.

Di più Maggior peso al controspionaggio
Naufragio del 17 giugno 2023 al largo della Calabria.

Altri sviluppi

Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore

Questo contenuto è stato pubblicato al Le tragedie hanno causato la morte di almeno 16 persone. Un numero molto approssimativo perché - stando alle testimonianze - i dispersi sarebbero decine.

Di più Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore
soldati svizzeri

Altri sviluppi

Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo la Commissione delle finanze, anche quella della politica di sicurezza del Nazionale è a favore di un aumento di ulteriori 4 miliardi di franchi per il periodo 2025-2028.

Di più Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR