Navigation

Sessant'anni fa ad Amburgo sbocciava una leggenda del rock

All'esterno del club Indra una targa ricorda l'evento di 60 anni fa. Keystone / Daniel Bockwoldt

Il 17 agosto del 1960 i Beatles salirono per la prima volta sul palco all'Indra Club di Amburgo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 agosto 2020 - 12:25

"I primi concerti sono stati piuttosto difficili, salivamo sul palco come Beatles e ci lanciavano addosso monetine e cose così - ricorda Paul McCartney, che all'epoca suonava la chitarra. Pelouche, enormi pupazzi, qualsiasi cosa per farci andare via. Suonavamo in sale anche completamente vuote. Ma andava bene così, abbiamo capito come superare le difficoltà, oltre a guadagnare i primi soldi".

Nei locali della città anseatica, i "fab five" - sì, perché all'inizio i Beatles erano cinque, con alla batteria Pete Best (che fu sostituito da Ringo Starr nel 1962) e al basso Stuart Sutcliffe (che se ne andò nel 1961) - si esibivano per diverse ore al giorno, fino a sei i fine settimana. "Suonavamo quello che ci piaceva di più e ai tedeschi piaceva purché il volume fosse forte", disse anni dopo John Lennon. "Ad Amburgo ogni sera avevamo la schiuma alla bocca, andavamo a tutto gas per sei o sette ore consecutive e tutto era assolutamente incredibile", ricordava George Harrison.

Ad Amburgo i Beatles ritornarono più volte sino alla fine del 1962. Questo periodo fu determinante per la loro carriera: il passaggio nella città tedesca non rappresentò solo il passaggio all'età adulta, ma fu anche un'occasione di crescita musicale e di incontri, in particolare con Klaus Voormann e la sua fidanzata Astrid Kirchherr, che fu la prima a fotografare i concerti del gruppo destinato a cambiare per sempre la storia del rock.

Il servizio del TG:

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/mar con RSI 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.