Navigation

Milano, misure di sicurezza rafforzate

San Siro, Darsena e Navigli, ma anche Piazza Duomo e Galleria Vittorio Emanuele. Un po' ovunque a Milano spuntano le barriere antisfondamento, antiestetiche, ma sicuramente fungono da deterrente per evitare eventuali attentati come quelli successi a Nizza e più recentemente a Barcellona.

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 agosto 2017 - 08:56
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Una soluzione, quella milanese, rapida ed economica di difesa passiva, coadiuvata da un'ulteriore attenzione di tutte le forze dell'ordine che normalmente operano in strada. Certo, criticate perché antiestetiche, per ora sono la soluzione per cercare di evitarre attentati simili a quelli successi in diverse città europee.

Nei prossimi giorni, come assicura il vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo, altri luoghi critici verranno individuati come già avvenuto in Galleria Vittorio Emanuele e Piazza Duomo , dove sono spuntati i "jersey", una precauzione antiestetica ma necessaria, che rassicura solo in parte i milanesi.



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.