Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Aumento dei medici, le contromisure del governo

(1)

Una delle misure prese in Svizzera per cercare di contrastare l’aumento vertiginoso dei costi in ambito sanitario è stata il blocco dei nuovi studi medici ma la moratoria transitoria, che è già stata prorogata più volte, scadrà definitivamente nel giugno 2019.

Per questo motivo il governo ha adottato una serie di provvedimenti in vista della riapertura del mercato ai professionisti, molti dei quali provenienti dall’estero. In particolare vengono inaspriti i criteri per poter operare a carico del sistema sanitario nazionale, cofinanziato dalle assicurazioni private e sono estese le competenze in materia dei Cantoni.

Si vuole in sostanza evitare che si ripeta il fenomeno del 2012 quando la liberalizzazione del settore ha portato all’esplosione dei costi e dei nuovi medici, soprattutto nelle regioni di frontiera (Ticino, Ginevra e Basilea). Per questo ai futuri dottori verrà richiesta la buona conoscenza della lingua locale e del sistema sanitario elvetico e il miglioramento costante della qualità delle cure. 

Ma anche i Cantoni potranno dire la loro: in presenza di situazioni particolari potranno infatti stabilire dei contingenti per i medici specialisti che intendono operare in ambito ambulatoriale.

Per il ministro Alain Berset la soluzione proposta - che peraltro ripropone diversi punti del progetto bocciato di misura in parlamento nel 2015 - è un buon compromesso e conferma il principio dell’obbligo di contrarre, in base al quale le assicurazioni private sono tenute a rimborsare le prestazioni di tutti i medici.  

tvsvizzera/spal con RSI (TG del 5.7.2017)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×