Navigation

Criminalità in calo in Svizzera

Nel 2017 in Svizzera i reati al Codice penale sono calati del 6% su base annua. Globalmente il loro numero registra una flessione dal 2012, secondo la statistica criminale della polizia pubblicata oggi dall'Ufficio federale di statistica.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2018 - 12:25
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Calano i reati ma lo scorso anno è stato caratterizzato da una recrudescenza delle minacce contro i funzionari e da un aumento del numero di imputati minorenni dopo sette anni di contrazione.

Una tendenza al ribasso riguarda quasi tutte le categorie di furto. Nel 2017 i furti con scasso e con introduzione clandestina erano pari a 4,9 ogni 1000 abitanti ossia 113 furti al giorno. Nel 2012 il valore era di 202.

Il 2017 registra tuttavia 3000 reati di violenza o minaccia contro i funzionari registrati dalla polizia, ossia più di otto al giorno. Si tratta del valore più elevato dal 2009, ma questo incremento può dipendere da politiche cantonali più restrittive in materia.

Aumentano i reati di minorenni

Il numero di imputati minorenni, dopo sette anni consecutivi di flessione, è aumentato dell'8,3% nel 2017. Il numero di giovani adulti accusati (18-24 anni) è invece diminuito del 3,2%, mentre le cifre relative agli adulti dai 25 anni e più non sono variate rispetto al 2016.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.