Navigation

Arriva il velo made in D&G

Lanciata dalla nota casa di moda una collezione di lussuosi capi per ricche donne musulmane. Ma c'è chi critica l'iniziativa.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 febbraio 2016 - 15:44

Il dibattito sul velo islamico resta d'attualità nei paesi occidentali e ora anche gli stilisti Dolce & Gabbana hanno deciso di disegnare alcuni capi per le donne musulmane.

Si tratta di una collezione di lussuosi copricapi femminili firmati da Stefano Gabbana che per il momento sono visibili solo in alcuni scatti pubblicati su Istagram e destinati alla ricca clientela dei paesi del Golfo.

Ma l'iniziativa non ha mancato di sollevare critiche da parte di coloro che ritengono che i noti stilisti vogliano lucrare su un indumento, per quanto esclusivo e costoso, che agli occhi degli occidentali è espressione della sottomissione della donna nel mondo islamico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.