Navigation

Riascoltiamo: Mango, 'Lei verrà'

Il cantante e compositore Mango è morto domenica sera al termine di un concerto al Pala Ercole di Policoro, in provincia di Matera. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 dicembre 2014 - 12:49

Colpito da malore mentre cantava 'Oro', uno dei suoi più grandi successi, è giunto in ospedale privo di vita. Fuori dal pronto soccorso, si sono da subito radunati molti fan presenti al concerto.


Mango -che aveva compiuto 60 anni il 6 novembre ed era lucano, di Lagonegro- è stato un prolifico autore di musiche fin dagli anni Settanta, quando compose, tra le altre, per Patty Pravo e Mia Martini.

La sua personale carriera decollò a metà anni Ottanta, su impulso della discografica Mara Maionchi e del produttore e paroliere Alberto Salerno, che peraltro firma il testo di 'Lei verrà'.

Primo grande successo fu proprio 'Oro', uscito su 45 giri nel 1984, con le parole di Mogol. Dallo stesso sodalizio nasceranno le hit dei primi anni Novanta: 'Nella mia città', 'Come Monna Lisa', 'Come l'acqua' e 'Mediterraneo'. 

È invece con Lucio Dalla che scrisse 'Bella d'estate', 1988. Mango ha inoltre lavorato molto con il fratello Armando, paroliere.

Dalle Teche RSI

Il 15 marzo del 1986 è ospite della Tombola radiotelevisiva, dove canta 'Lei verrà' reduce da un Festival di Sanremo al quale aveva partecipato con ben quattro canzoni: la sigla d'apertura della trasmissione, i brani cantati da Loredana Berté e Anna Bussotti, e quello portato in gara da Mango stesso. 

'Lei verrà' si era classificata soltanto 14esima, ma si stava delineando un grande successo di pubblico. Nel filmato d'archivio riconoscerete, in veste di presentatore della Tombola, Memo Remigi.

Qui, invece, un estratto dallo spettacolo di varietà 'Doppia coppia', trasmesso in diretta dal Centro sportivo di Giornico il 16 dicembre 1988. Presentava Armando Ceroni, oggi popolare giornalista sportivo e telecronista della RSI.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.