Navigation

Ancora paralizzato il sistema informatico della Regione Lazio

Per ora non si ha notizia di una richiesta di riscatto. © Keystone

Il cyberattacco contro i siti internet del Lazio non si ferma e molte funzioni, tra cui il sistema di prenotazione delle vaccinazioni, sono bloccate.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2021 - 13:22
tvsvizzera.it/mar con Keystone-ATS

Molti dei servizi online offerti alla popolazione della Regione Lazio sono in tilt e l'emergenza potrebbe durare ancora a lungo, tanto più che le incursioni degli hacker contro il sistema informatico proseguono. Ad essere paralizzati sono in particolare il sistema di prenotazione che gestisce tutti gli appuntamenti per screening diagnostici e visite ospedaliere, nonché quello delle prenotazioni vaccinali.

"Stiamo difendendo la nostra comunità da questi attacchi di stampo terroristico - ha dichiarato il presidente della Regione Nicola Zingaretti -, il Lazio è vittima di un'offensiva criminosa, la più grave mai avvenuta sul nostro territorio nazionale".

Zingaretti ha assicurato che "nessun dato è stato trafugato". Un'informazione in parte confermata dalla responsabile della Polizia postale Nunzia Ciardi, secondo cui "non ci sono evidenze che i dati siano stati sottratti".

Il virus (un ransomware) introdotto dagli hacker nel sistema ha però criptato i dati e ora per recuperarli potrebbe giungere una richiesta di riscatto.

Al momento si sa poco o nulla sull'origine del virus. È solo stato individuato il suo ultimo passaggio prima che infettasse i computer della Regione: un server in Germania. È però già chiaro che l'attacco non è partito da lì.

Oltre che la Polizia postale, sulla vicenda stanno indagando anche i pm dell'antiterrorismo.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.