Navigation

Anche in Austria obbligo di green pass per lavorare

Contenuto esterno

A partire dal primo novembre anche Vienna renderà obbligatoria la presentazione di un test antiCovid oppure di un certificato che attesti l'avvenuta vaccinazione o la guarigione dalla malattia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2021 - 23:12

La misura che entrerà in vigore in Austria riguarda tutti i lavoratori che nella professione hanno a che fare con altre persone. Non vale invece per coloro che lavorano da soli (per esempio i conducenti di tir). Le autorità austriache concedono un periodo transitorio di 14 giorni durante i quali chi sarà privo del certificato non verrà multato ma dovrà indossare una mascherina FFP2. Poi scatteranno le sanzioni, da 500 euro per gli impiegati fino a 3600 per i datori di lavoro, cui viene chiesto di provvedere ai controlli. In Austria il 62% della popolazione è completamente vaccinato.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.