Navigation

Altri due ori per la svizzera ai giochi di Pyeongchang

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 24 febbraio 2018 - 20:03
tvsvizzera/spal con RSI (Tg del 24.2.2018)

Pioggia di medaglie per la Svizzera nella penultima giornata dei giochi invernali coreani a Pyeongchang.

Nella notte sono giunte altre due medaglie d'oro grazie al team della gara a squadre di sci e a Nevin Galmarini, già vincitore nella passata edizione di Sochi di un argento olimpico, nello slalom parallelo di snowboard.

Ma, come detto, sul gradino più alto del podio sono finiti anche Wendy Holdener, Denise Feierabend, Ramon Zenhäusern, Daniel Yule e Luca Aerni che hanno trionfato nella nuova disciplina del Team Event, battendo in finale per 3 a 1 l’Austria (con gli Azzurri usciti ai quarti di finale).

Con questi due ori si è quindi ulteriormente arricchito il bottino elvetico ai Giochi coreani ed è stato già eguagliato con un giorno d’anticipo il record di Calgary 1988 quando gli atleti svizzeri si aggiudicarono 15 medaglie. Considerato che la delegazione elvetica si era posto l’obiettivo di almeno 11 podi c’è di che essere soddisfatti. 

L’unica nota meno positiva della giornata è stato il nono posto di Dario Cologna nella 50 km di fondo: il campione grigionese di origini italiane, vincitore di ben 4 ori olimpici, non è riuscito a bissare il successo di alcuni giorni fa nella 15 km, ma è anche vero che il suo bilancio resta eccezionale.

Contenuto esterno



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.