La televisione svizzera per l’Italia

“Almeno 5’000 franchi per chi ha finito l’apprendistato”

apprendista al lavoro
Per l'Unione svizzera degli imprenditori l'attuale situazione del mercato del lavoro è sufficiente per far aumentare le retribuzioni. © Keystone / Christian Beutler

I sindacati svizzeri chiedono un salario minimo di 5'000 franchi mensili per chi ha concluso l’apprendistato. L’Unione svizzera degli imprenditori, però, non ci sta. 

Nel pieno delle trattative salariali, i sindacati svizzeri sono tornati alla carica, chiedendo martedì la piena compensazione del rincaro e aumenti di stipendi, in modo da evitare una recessione e una riduzione del potere d’acquisto della popolazione elvetica. Tra le rivendicazioni c’è quella di garantire, a chi ha concluso l’apprendistato, un salario minimo di 5’000 franchi. Una richiesta inaccettabile per l’Unione svizzera degli imprenditori: “Siamo molto critici nei confronti dei salari minimi. Proprio in questo momento, con una grande mancanza di manodopera e di specialisti, sarà il mercato a regolare il tutto e a garantire salari più alti”, ha dichiarato Simon Wey, capoeconomista dell’Unione svizzera degli imprenditori. Secondo lui, oltre alla carenza di personale specializzato, a influenzare in maniera positiva le retribuzioni saranno anche le scelte dei giovani: “In Svizzera i giovani – scegliendo un apprendistato o l’altro – sanno ciò che li aspetta. Sia dal punto di vista salariale, sia da quello della formazione continua. Si chiama libertà di scelta professionale”.

Non è d’accordo la presidente del sindacato UNIA Vania Alleva, però: “Se vogliamo che la gente si qualifichi e rimanga nei rami professionali in cui ha fatto una formazione, sono necessari un’evoluzione e un aumento dei salari”.

Posizioni diametralmente opposte che dimostrano ancora una volta quanto siano aperte e combattute le trattative salariali in un contesto come quello attuale in cui non mancano le sfide sia per il portafoglio dei lavoratori che per quello delle aziende.

Contenuto esterno

Attualità

gambe di donna con tacchi

Altri sviluppi

Onu taccia Svizzera di “Stato pappone”, Berna respinge accuse

Questo contenuto è stato pubblicato al Berna respinge al mittente le accuse di essere "uno Stato pappone" formulate da un'esperta dell'ONU nei confronti del nostro Paese. "Questo termine non è per nulla appropriato", ha affermato oggi l'ambasciatore elvetico all'ONU di Ginevra Jürg Lauber.

Di più Onu taccia Svizzera di “Stato pappone”, Berna respinge accuse
poliziotti

Altri sviluppi

Attacchi terroristici in Daghestan, almeno 19 morti

Questo contenuto è stato pubblicato al È di 19 morti e diversi feriti il bilancio degli attentati contro posti di polizia, chiese e una sinagoga domenica in Daghestan, repubblica russa nel Caucaso settentrionale. Si sospetta che gli attacchi siano opera di estremisti islamici.

Di più Attacchi terroristici in Daghestan, almeno 19 morti

Altri sviluppi

Aeroporto Zurigo: rinviata apertura scalo indiano

Questo contenuto è stato pubblicato al I lavori di costruzione del più grande progetto all'estero dell'aeroporto di Zurigo, nell'agglomerato di Delhi, hanno subito ritardi. L'entrata in servizio dello scalo internazionale di Noida è ora prevista per fine aprile 2025, anziché fine 2024.

Di più Aeroporto Zurigo: rinviata apertura scalo indiano
Manifestanti eritrei sulla Piazza federale.

Altri sviluppi

Gli eritrei manifestano per i loro diritti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le e i partecipanti hanno contestato a Berna i ventilati respingimenti verso Stati terzi e l'obbligo del passaporto per l'ottenimento del permesso di soggiorno.

Di più Gli eritrei manifestano per i loro diritti in Svizzera
Due pompieri osservano la portata del Rodano nei pressi di Sierre.

Altri sviluppi

Maltempo, situazione in lento miglioramento in Vallese

Questo contenuto è stato pubblicato al Nonostante il lieve calo delle acque del Rodano e dei suoi affluenti, il livello di allarme e lo stato d'emergenza non vengono revocati.

Di più Maltempo, situazione in lento miglioramento in Vallese
Bimbi attorno a un cratere formato dalle bombe israeliane.

Altri sviluppi

Bombe vicino alla Croce Rossa a Gaza

Questo contenuto è stato pubblicato al L'esercito israeliano è tornato a bombardare pesantemente Gaza la scorsa notte: i morti sono almeno 22 e i feriti 45.

Di più Bombe vicino alla Croce Rossa a Gaza
Due veicoli della polizia in centro a Zurigo.

Altri sviluppi

‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Antimafia di Catanzaro chiede assistenza giudiziaria a Berna nell'ambito di un'indagine sulla cosca Maiolo, perquisizioni a Zurigo, Berna e Turgovia.

Di più ‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera
Interventi nei pressi della centrale idroelettrica a Vissoie nella val d'Anniviers (Vallese).

Altri sviluppi

Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese

Questo contenuto è stato pubblicato al Il cantone bilingue è la zona più colpita da frane e inondazioni dovute alle intense precipitazioni di questi giorni. Zermatt isolata a causa degli smottamenti e dell'esondazione della Vispa. Preoccupano i corsi d'acqua delle valli laterali.

Di più Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR