Navigation

Aggressione all'arma bianca in Nuova Zelanda

Contenuto esterno

Un uomo ha ferito sei persone in un supermercato di Auckland prima di essere ucciso dalla polizia. Lo hanno riferito i media locali, precisando che tre dei feriti sono in condizioni critiche. Si tratterebbe di un atto di terrorismo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 settembre 2021 - 13:10

In video pubblicati sui social si vedono alcuni clienti del supermercato lanciare l'allarme per la presenza di "qualcuno con un coltello" e si sentono i colpi di arma da fuoco esplosi dalla polizia. 

Nel corso di una conferenza stampa convocata dopo l'incidente, la leader del governo neozelandese, Jacinda Ardern, ha parlato esplicitamente di attacco terroristico. "Questo pomeriggio, intorno alle 14.40 (le 4.40 in Svizzera, ndr.), un estremista violento ha compiuto un attacco terroristico contro innocenti neozelandesi al New Lynn Countdown di Auckland", ha dichiarato. L'aggressore è un cittadino dello Sri Lanka giunto in Nuova Zelanda nel 2011. L'attacco è inoltre ritenuto ispirato all'Isis.


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.