Navigation

Non è stato un attentato

Non è stato un attentato terroristico a provocare il disastro aereo che ha coinvolto un Tupolev della difesa russa con 92 persone a bordo. Intato continuano le ricerche.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 dicembre 2016 - 22:00
tvsvizzera/fra con RSI (TG del 26.12.2016)
Contenuto esterno


Lo riferiscono i servizi di intelligence russi secondo i quali "non ci sono segni di un attacco terroristico".

Nel frattempo circa 3mila soccorritori sono al lavoro sul luogo dell'incidente nel Mar Nero con elicotteri, droni e imbarcazioni. I rottami sono sparsi in un'area di 1,5 km lungo la costa, alla profondità di circa 50-100 metri, fino ad ora sono stati recuperati dieci cadaveri.

Allarme bomba

Intanto a Mosca è allarme bomba nelle stazioni di Kazansky, Leningradsky e Yaroslavsky, ovvero snodi fondamentali del traffico di pendolari nella capitale russa. Circa 3mila le persone coinvolte nell'evacuazione anche perché oggi in Russia è un giorno lavorativo.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.