Navigation

Addio a Robin Williams

Il celebre attore morto per asfissia nella sua villa a nord di San Francisco, soffriva di depressione

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2014 - 20:45

Il mondo del cinema è sotto choc per la morte improvvisa all'età di 63 anni di Robin Williams, trovato lunedì, poco prima di mezzogiorno, senza vita sul pavimento della sua villa californiana, nella baia di San Francisco. La causa del decesso è ricondotta a una situazione di asfissia, verosimilmente provocata dallo stesso Williams.

L'attore, protagonista di interpretazioni celebri in pellicole come "L'attimo fuggente", "Good Morning Vietnam", "Mrs Doubtfire" e "Good Will Hunting" (per la quale era stato insignito del premio Oscar), soffriva di gravi problemi di depressione e recentemente era stato ospite di un centro di riabilitazione per alcolisti nel Minnesota.

Tra le innumerevoli testimonianze e reazioni di persone famose e non, quella del presidente Barack Obama che in un tweet ha scritto: "Ci ha fatto ridere, ci ha fatto piangere, ha donato il suo incommensurabile talento a chi ne aveva più bisogno". Sulla stella che gli è stata dedicata sulla Walk of Fame, a Los Angeles, molti fan continuano a sostare e a depositare fiori in suo ricordo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.