La televisione svizzera per l’Italia

Azzerare entro il 2050 i gas a effetto serra, ma…

camino di una fabbrica che rilascia fumo
L'obiettivo: portare il saldo netto delle emissioni a effetto serra a zero, senza vietare i combustibili fossili Keystone / Ida Guldbaek Arentsen

Il Consiglio federale ha adottato oggi, mercoledì, il controprogetto direttoCollegamento esterno all’iniziativa popolare “Per un clima sano (Iniziativa per i ghiacciai)”. Un saldo netto pari a zero delle emissioni di gas a effetto serra entro il 2050, senza però vietare i combustibili fossili: questi, in estrema sintesi, i contenuti del testo adottato “tenendo conto del ‘no’ popolare alla revisione della legge sul CO2 dello scorso 13 giugno”.  

Il Governo, pur condividendo gli stessi obiettivi dell’iniziativa, ritiene che essa si sia spinta troppo lontano su alcuni aspetti. Per questo motivo, oltre alla sostenibilità sociale, l’Esecutivo – viene precisato in una nota – intende considerare anche la situazione particolare delle regioni discoste e di montagna, meno ben servite dai trasporti pubblici rispetto alle aree urbane.

Per l’Esecutivo, la sicurezza nazionale non può essere compromessa a favore del clima: esercito, polizia e servizi d’intervento devono poter continuare a usare i carburanti fossili in caso di necessità per gli interventi di protezione e di salvataggio.

Contenuto esterno


Il Consiglio federale intende inoltre lasciare aperta la possibilità di compensare in Svizzera o all’estero con serbatoi di diossido di carbonio le emissioni di gas serra ancora presenti nel 2050 (anno in cui la Confederazione non dovrà emetterne più di quanto i serbatoi naturali e tecnici ne possano assorbire). Questo poiché il potenziale di stoccaggio permanente dell’anidride carbonica in Svizzera è limitato da condizioni quadro tecniche, economiche, ecologiche e sociali. La ricerca dovrà inoltre fare in modo che vengano garantite la necessaria innovazione ed evoluzione tecnologica.

Attualità

carro armato

Altri sviluppi

Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al Malgrado le condanne giunte da tutto il mondo dopo l'attacco di domenica notte, nel quale sono morti decine di civili, l'esercito israeliano prosegue le operazioni nel sud della Striscia di Gaza.

Di più Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Altri sviluppi

Un alunno su sei è in sovrappeso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il sovrappeso e l'obesità rimangono una sfida per i bambini e gli adolescenti. Secondo un monitoraggio che si riferisce all'anno scolastico 2022/23, un alunno su sei ha problemi con la bilancia.

Di più Un alunno su sei è in sovrappeso

Altri sviluppi

Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al Secondo un sondaggio in Svizzera quasi un terzo della popolazione ha già vissuto liti con il vicinato. I motivi più comuni sono l'eccesso di rumori, problemi con la lavanderia, infrazioni delle regole sui posteggi e diatribe riguardanti la proprietà di terreni.

Di più Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio
bandiere in un viale

Altri sviluppi

Le spie vanno espulse sistematicamente

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha approvato lunedì una mozione che prevede di rafforzare i meccanismi di espulsione per gli agenti stranieri.

Di più Le spie vanno espulse sistematicamente
Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR