Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

"Dolce morte" Suicidio assistito, stop del municipio di Chiasso

chiasso

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Municipio di Chiasso ha preso posizione riguardo al presunto caso di suicidio assistito avvenuto negli scorsi giorni nella centralissima Via San Gottardo.

Nel pomeriggio è stato infatti emanato un decreto di sospensione che si traduce nell’impossibilità temporanea di svolgere questa discussa pratica nella cittadina di confine. Ma per la società protagonista del contestato episodio, la LLexit che aveva già vanamente provato ad insediarsi sotto altra denominazione sociale a Melano, le autorità comunali non intendono rilasciare autorizzazioni nemmeno in futuro.

La sospensione riguarderà anche l’altra impresa che ha depositato negli scorsi giorni la domanda di costruzione in Via Pedroni per un centro della cosiddetta “dolce morte” per malati terminali.

Scaduti i termini di pubblicazione, tra due settimane, il municipio cittadino prenderà la sua decisione sulla licenza edilizia, che in ogni caso non potrà essere accordata in zona residenziale.

tvsvizzera/spal con RSI (Quotidiano del 21.2.2017)

×