Navigation

'Blow up' di Antonioni in mostra a Winterthur

Al Museo della fotografia, il film culto degli anni Sessanta appare più che mai attuale

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 settembre 2014 - 22:33

Palma d'oro a Cannes nel 1967, il capolavoro di Michelangelo Antonioni indaga gli sfumati confini tra percezione e realtà, finzione e verità, gesto artistico o documentale. Temi chiave nell'era della fotografia digitale.

Il servizio è di Alessio Veronelli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.