Navigation

"Avvicinare Svizzera e Italia è il nostro obiettivo numero uno"

È tempo di cambiamenti per tvsvizzera.it. Il portale per l'Italia e l'italofonia della Società Svizzera di Radiotelevisione SSR SRG si presenta con un nuovo design e nuove funzionalità.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 giugno 2021 - 08:00

Il momento che aspettavamo da qualche mese è finalmente arrivato: da oggi il nostro sito si presenta con una veste nuova.

L'occhio vuole la sua parte, come recita il detto, e siamo convinti che il nostro nuovo design vi piacerà. Tuttavia, l'aspetto estetico rappresenta solo una componente - importante ma non principale - di ciò che ci prefiggevamo con questo rinnovamento.

Prima di illustrare ciò che cambia, partiamo da quello che rimane uguale. L'obiettivo che ci sforziamo di portare avanti dalla creazione di tvsvizzera.it nel 2014 resta lo stesso: avvicinare due realtà - quella svizzera e quella italiana - che malgrado relazioni economiche, sociali e culturali molto strette, troppo spesso si ignorano o si riassumono in qualche stereotipo. La Svizzera è ben di più che banche, orologi e cioccolato. E lo stesso vale per l'Italia. Magari alcuni diranno che tutto ciò è scontato, ma sappiamo - e l'esperienza ce lo dimostra tutti i giorni - che questi cliché al di qua e al di là delle Alpi sono duri a morire.

Tvsvizzera.it è sotto la responsabilità editoriale di SWI swissinfo.ch, il servizio plurilingue della SRG SSR, e dispone di una redazione a Berna e una a Comano, presso la sede della RSI.

End of insertion

Dibattere e dialogare

Avvicinare due realtà non significa solo pubblicare notizie e approfondimenti, ma anche offrire la possibilità di dibattere e dialogare. Per questa ragione, abbiamo ora aperto uno spazio 'opinioni', per il momento ancora allo stato embrionale, ma che col passare dei mesi si arricchirà con i contribuiti di diverse personalità del mondo scientifico, culturale, politico… Inoltre, gli utenti sono invitati a partecipare al dialogo. Un dialogo inteso come una discussione da pari a pari, nel rispetto delle opinioni altrui. Per dirla altrimenti, non vogliamo accumulare 'like', incoraggiando in un certo modo la polarizzazione, bensì portare avanti uno scambio costruttivo. È questo uno dei ruoli centrali del servizio pubblico.

Nello stesso tempo, vogliamo offrire al pubblico italiano e italofono nel mondo una fonte d'informazione alternativa, indipendente, affidabile ed equilibrata. Una voce da oltre confine che espone determinati argomenti da un'ottica svizzera.

Serie tematiche

Rinnovare un sito rappresenta inoltre un'occasione unica per rivedere non solo la cosiddetta 'user experience', ma anche il modo in cui vengono presentati determinati contenuti. Abbiamo così deciso di puntare su delle serie centrate su aspetti che riguardano temi italo-svizzeri, ad esempio la nuova immigrazione italiana nella Confederazione. Delle serie (dei 'focus' come li abbiamo chiamati) che non si limitano a un lungo elenco di articoli senza nessun collegamento tra di loro, ma che presentano l'argomento in modo conciso e strutturato.

L'attualità - declinata in particolare attraverso i servizi della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana RSI e contestualizzati per un pubblico straniero - rimane l'elemento centrale dell'offerta di tvsvizzera.it, così come la redazione di approfondimenti su temi al centro dei dibattiti al di qua e al di là della frontiera.

Video on demand

Altrettanto centrale resta l'offerta di 'video on demand' delle produzioni originali della RSI. Ai programmi di informazione si aggiungono però ora altre trasmissioni politiche, culturali e di intrattenimento. Ormai da anni, per una serie di ragioni non è più possibile captare i programmi della RSI in Italia e in particolare nel Nord Italia. I numerosi telespettatori italiani affezionati a quella che fino al 2009 si chiamava ancora TSI e che ancor oggi ci chiedono come poter ricevere la nostra televisione oltre confine, possono continuare a visionare i programmi in differita con un semplice click.

Un'ultima parola sulla veste grafica, che rispecchia quella già utilizzata da SWI swissinfo.chLink esterno, il servizio internazionale della SSR che si occupa della gestione di tvsvizzera.it. Il design è stato concepito dal grafico zurighese Emanuel Tschumi. Il carattere tipografico è l'International Typographic Style, detto anche Swiss Style, inventato negli anni 1920 in Russia, nei Paesi Bassi e in Germania per smarcarsi dai design classici dell'epoca e poi sviluppato in Svizzera negli anni 1950.

Come ogni progetto, anche il nostro nuovo portale avrà sicuramente dei difetti o perlomeno degli aspetti da migliorare. Con il vostro aiuto faremo in modo di perfezionarlo costantemente. Accompagnateci in questo percorso. Attendiamo con piacere i vostri riscontri: daniele.mariani@swissinfo.chLink esterno

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.