Navigation

È svedese il miglior sommelier al mondo

Jon Arvid Rosengren lavora al Charlie Bird di New York; ha sbaragliato la concorrenza ai mondiali di Mendoza, Argentina

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2016 - 12:51

È svedese il miglior sommelier del mondo. Jon Arvid Rosengren lavora al prestigioso ristorante Charlie Bird di New York e ha sbaragliato la concorrenza ai mondiali disputati a Mendoza, in Argentina.

60 concorrenti, 50 qualità di vino, 15 esami e un solo vincitore. Una vera e propria battaglia senza esclusione d'assaggi, quella organizzata in Argentina. In palio, il titolo di miglior sommelier del mondo.

Sul palco del teatro di Mendoza, i finalisti sono stati giudicati sul servizio, la degustazione, la produzione, la geografia, il processo di sviluppo di diverse varietà di pregiatissimi vini. Una conoscenza enciclopedica, risultato di una vita dedicata al nettare degli dei.

Dopo tre ore di prove, a sbaragliare la concorrenza è Jon Arvid Rosengren, consacrato miglior sommelier del mondo.

Lo svedese, che lavora al ristorante Charlie Bird di New York, aggiunge questo prestigioso riconoscimento a un palmarès già impressionante: miglior sommelier dei Paesi nordici, di Svezia e anche d'Europa.

Rosengren raccoglie il testimone dall'Italo-Svizzero Paolo Basso che nel 2013 conquistò il titolo mondiale a Tokyo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.