Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

È morto Gene Wilder

L'attore e sceneggiatore americano, conosciuto per i suoi ruoli comici in film come 'Frankenstein Junior', aveva 83 anni

È morto Gene Wilder, attore e sceneggiatore americano, conosciuto per i suoi ruoli comici in film celebri come "La signora in rosso" o "Frankenstein Junior". Aveva 83 anni.

Jerome Silberman, questo il suo vero nome, era figlio di ebrei russi emigrati negli Stati Uniti. Dal 1989 era malato di Alzheimer.

È morto dopo una lunga malattia. Nel 1989 gi venne diagnosticato l'Alzheimer che lo ha accompagnato per quasi 30 anni. Poi, lunedì sera, si è spento, e con lui si è spenta una luce comica che ha pochi uguali nel mondo del cinema mondiale.

Gene Wilder ha interpretato ruoli che sono rimasti nella storia del cinema. Film che hanno fatto ridere milioni di persone e che ancora oggi, guardandoli, si resta incollati allo schermo. Dici Wilder e pensi a Frankenstein Junior, la magistrale parodia del mostro creato in laboratorio, che diede all'allora 41enne Wilder notorietà mondiale. Era il 1974. La grande occasione gliela diede un altro genio, Mel Brooks.

Il suo nome è però legato anche ad altri capolavori del cinema cominco statunitense, come 'Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato', oppure alla Signora in rosso, remake della commedia francese, dove perde la testa per una stupenda Kelly LeBrooke.

L'esordio sul grande schermo arrivò nel 1967, con il film 'Gangster Story' di Arthur Penn. La svolta per la sua carriera però coincide con l'inizio del sodalizio - che diverrà poi storico - con il geniale Mel Brooks. Prima arriva la candidatura all'Academy Awards come Miglior attore non protagonista per il ruolo di Leo Bloom in 'Per favore, non toccate la vecchietta', poi, come detto 'Frankenstein Junior' che vinse l'Oscar per la miglior sceneggiatura, scritta a quatto mani da Brooks e Wilder.

Negli anni 90 Gene Wilder ha ancora lavorato in qualche film, che però hanno avuto poco successo. La malattia lo aveva ormai logorato. La sua ultima apparizione di rilievo fu nel 1999 in 'Alice nel paese delle meraviglie'.

×