La televisione svizzera per l’Italia

È morto David Sassoli

primo piano di uomo con occhiali. dietro di lui bandiera dell unione europea
Era diventato uno dei volti noti del TG1 della RAI, prima di lanciarsi in politica Keystone / Olivier Hoslet / Pool

Il presidente del Parlamento europeo aveva 65 anni. Prima di darsi alla politica è stato un noto giornalista, diventato un volto storico del TG1 della RAI. Nel 2009 era stato eletto a Strasburgo in rappresentanza del PD.

Sassoli era ricoverato da due settimane in un centro oncologico a causa di una grave complicazione dovuta a una disfunzione del sistema immunitario. La notizia del suo decesso è arrivata nella notte ed è stata seguita da messaggi di cordoglio dei vertici politici europei e italiani.

Contenuto esterno

“È un giorno triste per l’Europa. Oggi la nostra Unione perde un convinto europeista, un sincero democratico e un uomo buono”: così dal canto suo la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, parlando in italiano, ricordando David Sassoli nel corso di un punto stampa tenutosi nella mattinata di martedì.

A lei si è aggiunto anche il presidente del Consiglio europeo Charles Michel: “Scompare un europeo appassionato, e sentiamo già la sua mancanza”.

Contenuto esterno

Nato a Firenze nel 1956, giornalista con una lunga carriera che lo ha portato alla presentazione e alla vicedirezione del TG1, Sassoli è entrato in politica con il Partito democratico nel 2009, quando viene eletto deputato europeo con più di 400’000 voti.

Europeista sincero e convinto, attento ai temi del sociale e del clima, ha lavorato per avvicinare la politica ai cittadini. Il suo mandato sarebbe scaduto tra pochi giorni: nel corso della riunione plenaria dell’Europarlamento prevista per la prossima settimana a Strasburgo verrà eletto il suo successore.

Negli anni della presidenza che hanno coinciso con la pandemia, la sua priorità è stata quella di tenere aperto l’Europarlamento: “Non si può fermare l’unica istituzione europea eletta democraticamente dai cittadini dell’Unione”, aveva detto.

Attualità

Klaus Schwab durante l'ultimo WEF.

Altri sviluppi

Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

Questo contenuto è stato pubblicato al Klaus Schwab, fondatore del Forum economico mondiale di Davos (WEF) lascia la sua carica di presidente esecutivo. L'86enne lo ha annunciato martedì in una mail allo staff.

Di più Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos
Il monte Fuji e in primo piano il supermercato della catena nipponica.

Altri sviluppi

Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero

Questo contenuto è stato pubblicato al Una cittadina presa d'assalto per la sua vista sul Monte Fuji non ha optato per una tassa ma a pensato a qualcosa di parecchio diverso.

Di più Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero
Un'immagine virtuale di un robot.

Altri sviluppi

Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio dell'Unione europea ha dato il via libera all'AI Act, ovvero alla legge europea sull'intelligenza artificiale che disciplina lo sviluppo, l'immissione sul mercato e l'uso dei sistemi di intelligenza artificiale nell'UE

Di più Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale
L'aula della CEDU.

Altri sviluppi

La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati, non vi è motivo di dare seguito alla sentenza della Corte europea dei diritti dell'Uomo contro la Svizzera per violazione dei diritti umani in ambito ambientale.

Di più La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU
L'etichetta colorata di Nutri-Score.

Altri sviluppi

Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score

Questo contenuto è stato pubblicato al La decisione del numero uno svizzero del commercio al dettaglio è stata fortemente criticata dalla Fondazione per la protezione dei consumatori.

Di più Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score
Il premier Benjamin Netanyahu (sinistra) e il ministro della difesa Yoav Gallant.

Altri sviluppi

Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

Questo contenuto è stato pubblicato al Tutti i partiti israeliani difendono il premier Netanyahu e il ministro della difesa Gallant, accusati di crimini di guerra e contro l’umanità dal procuratore capo della Corte penale internazionale dell'Aia.

Di più Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR