Navigation

È mancato Manlio Sgalambro, filosofo cantautore

Scriveva a quattro mani con Franco Battiato; dai nostri archivi: la sua "Teoria della canzone"

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2014 - 15:58

Manlio Sgalambro si è spento a Catania a 89 anni. Filosofo, scrittore e poeta, è conosciuto dal grande pubblico come autore di canzoni. Co-autore di Franco Battiato da vent'anni, insieme hanno firmato brani anche per Alice, Milva, Carmen Consoli.

Al conterraneo Pippo Pollina ha prestato la voce (narrante) in 'Ultimo volo: orazione civile per Ustica'. Con Battiato, talvolta, ha anche cantato. Come nel 2001, quando partecipò all'album 'Ferro battuto' e insieme lo presentarono il 31 ottobre nella trasmissione pomeridiana della Televisione svizzera 'In compagnia'.

Manlio Sgalambro, alla musica leggera, ha dedicato anche un saggio ("Teoria della canzone", Bompiani, 1997). Segno di un abbattimento definitivo della distinzione tra cultura alta e cultura popolare? La sua risposta, nel video.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.