criminalità in messico Cittadino svizzero ucciso nel corso di una rapina ad Acapulco


Un cittadino svizzero è stato ucciso a coltellate nel corso di una rapina ad Acapulco, nota località turistica dello Stato Guerrero sulla costa Pacifica del Messico, avvenuta nella notte su giovedì. 

L’ottantaquattrenne, secondo quanto riportano i media locali, è stato aggredito intorno alle 2:30 con la moglie, una cittadina messicana, da un uomo che si è introdotto nella sua casa mentre si trovava in vacanza nel paese americano.

Il malvivente si è trattenuto quasi 4 ore nell’abitazione che si trova in Calle Roca Sola, nel quartiere Club Deportivo, e si è dileguato verso le 6 del mattino lasciando l’arma sul luogo del delitto. 


Durante la rapina è rimasta gravemente ferita anche la moglie di 71 anni, che è stata operata d’urgenza per le profonde ferite, in particolare alla gola, nelle mani e sul fianco destro.

Nello scorso mese di febbraio un altro cittadino straniero, di origine germanica, era stato ucciso ad Acapulco, che vanta il triste primato di omicidi – si trova al quarto posto nel mondo per numero di delitti secondo recenti studi della Banca interamericana di sviluppo – connessi spesso con l’attività di potenti cartelli della droga che si disputano il controllo di questo lucroso traffico.


Parole chiave