coronavirus Tracciamento dei contagi, test sull'Isola di Wight

Il tracciamento dei contagiati dal nuovo coronavirus viene ritenuto uno strumento rilevante per contenere la pandemia nella Fase 2 nella quale si sono avviati buona parte dei paesi europei.

L app sperimentata in Svizzera per tracciare la catena dei potenziali contagi.

L'app sperimentata in Svizzera per tracciare la catena dei potenziali contagi e che viene attualmente testata dall'esercito.

Keystone / Laurent Gillieron


Di questa questione si è occupato giovedì il parlamento a Strasburgo dove diversi deputati hanno espresso l'esigenza che le diverse app che stanno per essere implementate in numerosi paesi del Vecchio Continente non vadano a collidere con il diritto alla riservatezza e vengano utilizzate in piena trasparenza da parte delle autorità preposte. Sul dibattito all'Europarlamento il servizio del TG.


Intanto nel Regno Unito è in corso la sperimentazione di un'applicazione cui collabora anche una società elvetica. Teatro del test che sarà avviato la prossima settimana è l'Isola di Wight che dall'inizio della pandemia è rimasta isolata sul piano dei trasporti marittimi con il resto del paese.

Come altre applicazioni analoghe il telefonino avverte tutte le persone che sono state per un certo lasso di tempo a meno di due metri da un individuo che, dopo aver manifestato i sintomi del Covid-19 o essere risultato positivo al tampone, immette l'informazione nel dispositivo.

Più della metà dei possessori di uno smartphone sull'isola britannica l'ha già scaricata ed è già in funzione il tracciamento. Ma non tutto sta filando liscio e sono già emersi alcuni problemi tecnici, come riferito dal telegiornale della Radiotelevisione Svizzera.


Parole chiave