Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Caso Alpi, scarcerato dopo 16 anni

Il somalo Hasci Omar Hassan è stato assolto dall'accusa di omicidio dalla Corte d'appello di Perugia

La Corte d'appello di Perugia ha assolto il somalo Hasci Omar Hassan dall'accusa di avere partecipato all'omicidio della giornalista del telegiornale di Rai 3 (Tg3) Ilaria Alpi e dell'operatore Miran Hrovatin. Era il 20 marzo del 1994 quando a Mogadiscio, in Somalia, la giornalista inviata del Tg3 Ilaria Alpi morì in un agguato insieme al suo operatore Miran Hrovatin. Un commando di sette uomini armati sbarrò la strada all'auto con a bordo i due italiani. L'autista e la guardia del corpo rimasero illesi.

La sentenza è arrivata al termine del processo di revisione.

L'assoluzione "per non avere commesso il fatto" di Hasci Omar Hassan è stata chiesta direttamente dal sostituto procuratore generale Dario Razzi al termine della sua requisitoria nel processo di revisione davanti alla Corte d'appello. "Se è vero che Hassan è stato condannato dobbiamo avere anche il coraggio di ammettere che possa essere innocente", ha detto il magistrato.

Il legale della famiglia Alpi si è associato alla richiesta di assoluzione "per non avere commesso il fatto". Ha infatti ribadito come i congiunti della giornalista "abbiano sempre sostenuto l'innocenza di Hassan" e la sua estraneità al duplice delitto.

Da parte sua Omar Hassan si è sempre proclamato innocente. Ha scontato in carcere 16 dei 26 anni che gli erano stati inflitti. Oggi Hassan era in aula insieme alla madre di Ilaria Alpi, Luciana, che ha sempre sostenuto la sua estraneità al duplice delitto.

Vi riproponiamo l'intervista a Hassan e alla madre di Ilaria Alpi di oltre un anno fa.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×