Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Cade la roccaforte rossa di Livorno

Il Movimento 5 stelle con Filippo Nogarin si aggiudica il sindacato della cità toscana. È la prima volta in 68 anni che Livorno non sarà gestita dalla sinistra

Risultati in chiaroscuro per il centrosinistra ai ballottaggi di questo fine settimana. Nei 139 comuni al voto circa un terzo è andato al centrodestra, due terzi al centrosinistra. Lo schieramento del premier Matteo Renzi perde quattro storiche roccaforti: Livorno, Padova, Perugia e Potenza, le ultime due capoluoghi di regione e le ultime tre andate al centrodestra. Nel contempo vince a Bergamo, Biella, Cremona, Verbania, Pescara, Vercelli e Pavia. Si conferma a Modena, Terni e Bari.

A Livorno, città storicamente di sinistra, ha primeggiato Filippo Nogarin, candidato del Movimento 5 Stelle (M5S). La formazione di Beppe Grillo ha vinto anche a Civitavecchia, nel Lazio. Il centrodestra, oltre ad aver sottratto tre capisaldi di sinistra, ha riconquistato Teramo. Molto bassa l'affluenza alle urne, pari al 49,5%, mentre al primo turno aveva toccato il 70,6%.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×