Navigation

Aumentano i profughi giunti in Svizzera

Nonostante l'operazione Mare Nostrum i richiedenti asilo africani sono più che raddoppiati in estate

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2014 - 23:17

È in costante aumento il numero dei profughi diretti in Svizzera, dopo essere sbarcati sulle coste italiane. Tra luglio e settembre le richieste sono state oltre 7'800, quasi il doppio rispetto al trimestre precedente e più del doppio rispetto a un anno fa. L'Ufficio federale della migrazione spiega che quest'anno sono giunti in Italia via mare oltre 140'000 migranti, più del triplo rispetto a tutto il 2013. Rimane alto anche il numero di richiedenti l'asilo in Ticino. A fine settembre erano 1'546 le domande depositate presso il Centro di registrazione di Chiasso, 5 in più rispetto ad agosto. Si tratta in particolare di cittadini eritrei, seguiti in questa speciale classifica da migranti provenienti dalla Siria e dallo Sri Lanka.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.