Navigation

Lombardia, altro incendio in una ditta di smaltimento rifiuti

Un rogo è divampato mercoledì nello stabilimento di una ditta di smaltimento rifiuti a Mortara, in provincia di Pavia. Nella zona è allarme diossina. E si sospetta che dietro al rogo non ci sia solo la fatalità.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 settembre 2017 - 21:10
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 6.9.2017)
Contenuto esterno


Quello sviluppatosi mercoledì all’alba nell’azienda “Eredi Bertè” non è il primo incendio del genere nella regione. Il 25 luglio scorso andò a fuoco il deposito di un’altra ditta di stoccaggio e trattamenti rifiuti a Bruzzano (Milano).

Mercoledì sono andati in fiamme rifiuti speciali di ogni tipo, gomma, plastica e metalli. Le autorità hanno ordinato la chiusura delle scuole per due giorni. Si teme che il fumo contenga diossina.

Legambiente si è interrogata su questa “strana epidemia di incendi”. "Purtroppo – ha detto il direttore generale dell'associazione Stefano Ciafani – assistiamo all'ennesimo potenziale disastro ambientale scaturito proprio da incidenti in impianti che, in teoria, dovrebbero invece consentire percorsi virtuosi e di economia circolare. Seguiamo da tempo con crescente preoccupazione questa strana epidemia di roghi che divampano in impianti di trattamento di rifiuti. È sempre più forte il sospetto - ha aggiunto Ciafani - che dietro alle fiamme non ci sia solo tragica fatalità".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.