Navigation

In Germania torna la "Grosse Koalition"

Dopo quattro mesi di trattative, prima con la destra, poi con la sinistra, la Germania di Angela Merkel avrà il suo nuovo vecchio governo: si ritorna infatti alla "Grosse Koalition".

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 febbraio 2018 - 12:15
tvsvizzera.it/ATS/fra con RSI
Contenuto esterno


Il negoziato, prorogato una seconda volta rispetto alla scadenza di domenica scorsa, è proseguito per tutta la notte e nelle prime ore della mattinata.

Punti difficili della trattativa, a quanto emerso, sono i contratti a tempo determinato, la riforma del sistema sanitario e la distribuzione dei ministeri.

I socialdemocratici tedeschi hanno ottenuto nella trattativa tre ministeri top: Esteri, Finanze e Lavoro, ma anche Giustizia, Famiglia e Ambiente. 

La Cdu avrebbe Economia, Difesa, Istruzione e Salute, mentre Horst Seehofer della Csu diventa ministro dell'Interno.

Il socialdemocratico Olaf Scholz, attualmente sindaco di Amburgo, sarà ministro delle Finanze. Il leader del partito Martin Schulz dovrebbe diventare il ministro degli Esteri.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.