Navigation

Dall’India al Ticino, istruzioni per gestire la crisi globale

Rinomato zafferano prodotto nel Kashmir e molto apprezzato anche in Europa. Keystone / Farooq Khan

La pandemia sta pesando anche sui mercati di nicchia che puntano sulla qualità, in particolare in riferimento ai marchi bio e commercio equo (Fair Trade) che negli ultimi decenni hanno avuto un crescente successo tra i consumatori.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 febbraio 2021 - 14:44
Tempi Moderni, RSI

Ne è un esempio l'impresa familiare Erboristi Lendi SA di Curio, nel Luganese, confrontata con le difficoltà provocate dai lockdown attuato nei venti paesi, sparsi in quasi tutti i continenti, dai quali importano da trent'anni le materie prime (erbe e spezie).

Le misure restrittive adottate dai governi hanno infatti bloccato i raccolti, lasciato senza liquidità le cooperative che si occupano dell’esportazione, rallentato i trasporti marittimi mondiali e sospeso le pratiche amministrative a causa del telelavoro: ora ci vogliono infatti mesi per ottenere un semplice documento per l'esportazione.

Come per molte altre realtà locali attive nel mercato globale è stato quindi un anno tutto in salita, che l’azienda di famiglia Lendi - 24 dipendenti, 5 milionii di franchi di fatturato e 500 tonnellate di materie prime commercializzate all'anno - ha superato grazie ai contatti personali curati negli anni, a una gestione oculata di stock e investimenti, come riferisce il servizio del settimanale economico della RSI "Tempi moderni".

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.