Navigation

"Clic" su un confine che forse non esiste

Due fotografi: uno italiano e uno svizzero. Due territori: uno sguardo comune. Siamo stati con le telecamere sui luoghi degli scatti dei due artisti che hanno realizzato la doppia mostra "Visioni parallele"

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 novembre 2014 - 17:08

Un artista è di Locarno e si chiama Giuseppe, l'altro è Fabio e viene dalla Lombardia. La loro arte è la fotografia, osservano la realtà e decidono cosa immortalare. Nel momento in cui la fotografia passa attraverso la macchina ecco che assume un altro linguaggio: si allontana dalla realtà.

Il programma CULT TVLink esterno, della Radiotelevisione svizzera, è stato con i due fotografi sui luoghi dei loro scatti, ad esempio lungo la Strada Statale Regina, dove Fabio è riuscito a immortalare realtà solitamente invisibili a chi la percorre in automobile.

È curioso notare le analogie (apparentemente inesistenti) tra i due Paesi. Un'estetica dell'immagine che appartiene sia all'Italia che alla Svizzera. Forse, il confine non esiste?

Tvsvizzera.it

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?