Navigation

"Abdelhamid Abaaoud è morto"

Le indiscrezioni di stampa sono state confermate dalla giustizia francese: "Ucciso a Saint-Denis"

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2015 - 21:04

Le indiscrezioni di stampa hanno trovato conferma: Abdelhamid Abaaoud è morto. La notizia è stata ufficializzata dalla procura francese. La "mente" degli attentati messi a segno a Parigi venerdì scorso, che hanno causato 129 morti e centinaia di feriti, è stata formalmente identificata tra i terroristi uccisi nel raid a Saint-Denis di mercoledì.

Secondo il procuratore François Molin, il suo corpo è stato trovato "crivellato di colpi", sotto le macerie dell'appartamento nel quale sono intervenute le teste di cuoio francesi per smantellare la cellula jihadista. A fugare ogni dubbio è stata l'analisi del DNA.

"Il cervello, o uno dei cervelli è morto. Saluto il lavoro eccezionale della polizia", ha detto il premier francese, Manuel Valls, dopo l'identificazione formale di Abaaoud.

Il quotidiano belga la Dernière heure era stato il primo media al mondo a riferire ieri (mercoledì), in base a fonti proprie, la morte di Abaaoud. Ora sembrerebbe, sempre in base alle sue fonti, che tra le vittime ci sia anche il ricercato d'Europa n.1, Salah Abdeslam, tra i terroristi del Bataclan. Le analisi del Dna, però, ricorda l'online del quotidiano, "richiedono tempo".

Red MM.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.