Dramma al confine Folgorato sul tetto di un treno tra Como e Chiasso


Un uomo è morto per le ustioni provocate con ogni probabilità dalla linea elettrica mentre si trovava sul tetto di un treno tra Como e Chiasso.

Raccapricciante la scena alla stazione di Balerna intorno alle 7 di lunedì sera quando si è fermato il convoglio regionale TILO: la vittima era completamente avvolta delle fiamme e sono dovuti intervenire i pompieri. I soccorritori sono riusciti infine riusciti a calare il corpo in fin di vita dell’uomo, che è spirato poco dopo, dal tetto del treno.

Sono in corso accertamenti per stabilire l’identità dello sventurato ma l’operazione risulta estremamente difficile viste le condizioni della salma.

Secondo alcune ricostruzioni che si stanno delineando l’uomo potrebbe essere un profugo che, nel tentativo di entrare in Svizzera, si sarebbe appostato nell’interstizio tra due vagoni ma in prossimità dell’uscita della galleria di Monte Olimpino sarebbe stato raggiunto da una scarica elettrica provocata da un contatto con i cavi elettrici.    

tvsvittera/spal con RSI (TG 28.2.2017)

×