Navigation

Rogo in alta quota a Les Diablerets

Un incendio ha devastato parte della stazione Glacier 3000 a Les Diablerets, nel Canton Vaud.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 settembre 2022 - 17:19
tvsvizzera.it/mar

Le fiamme sono state segnalate intorno alle 4:30 del mattino e i lavori di spegnimento della stazione Glacier 3000 sono durati per buona parte della giornata. Verso le 15, i vigili del fuoco erano ancora all'opera, stando a un comunicato della polizia cantonale vodese, che ha lanciato un appello ai testimoni e ha sconsigliato di utilizzare i sentieri per avvicinarsi alla zona.

L'incendio sembra aver causato danni ingenti soprattutto agli ultimi due piani dell'edificio, che ne conta quattro. Oltre all'arrivo della funivia che sale dal Col du Pillon, la stazione, meta turistica molto popolare, ospita un ristorante progettato dall'architetto ticinese Mario Botta.

La parte inferiore della struttura, dove si ferma la funivia, è invece priva di tracce di fuliggine, stando a quanto hanno constatato dei giornalisti dell'agenzia stampa Keystone-Ats che hanno sorvolato la zona.

"Sono stati inviati degli specialisti per verificare la stabilità della struttura", ha dichiarato Bernhard Tschannen, amministratore delegato di Glacier 3000, la società che gestisce l'impianto. "A prima vista, la funivia non sembra essere troppo danneggiata. Ma naturalmente dovremo effettuare dei controlli anche qui prima di poter riaprire. La cosa più importante è garantire la sicurezza degli utenti."

La polizia ha precisato che le operazioni di spegnimento possono essere effettuate solo per via aerea. Sono stati mobilitati tre elicotteri di Air Glacier e uno della REGA. Una trentina di vigili del fuoco sono stati trasportati sul posto dalla REGA, ha dichiarato Julien Allard, addetto stampa della polizia cantonale, alla radio RTS.

Nel momento in cui l'incendio si è dichiarato, nessun dipendente si trovava sul posto e non ci sono stati feriti.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?