L'intervento di Ignazio Cassis