Navigation

Un barman e le sue tisane svizzere

Si chiama Ettore Diana ed è conosciuto, nel mondo "mixology", come uno dei più eclettici barman italiani.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 febbraio 2018 - 15:30
Claudio Moschin, tvsvizzera

Una fama dovuta ai suoi libri, ai suoi premi, ai suoi successi come il titolo di Campione mondiale nella gara che ogni anno si disputa fra i migliori specialisti del settore di ben sessanta Paesi.

Perché ne parliamo? Perché convince i clienti con una serie di originali cocktail “after dinner” a base di... Ricola. Proprio così: usa le famose tisane svizzere, che ha via via miscela con altri ingredienti creando incredibili cocktail.

Nato Caserta, a 18 anni Diana ha iniziato a girare il mondo, lavorando in 46 Paesi, tra cui Germania, Israele, Emirati Arabi. Ha scritto anche diversi libri (l'ultimo si intitola “Speakeasy Today”, e a breve ne sarà pubblicato un altro dedicato proprio ai cocktail alle tisane).

E inoltre ha vinto cinque Guinness dei primati rispettivamente con il cocktail più grande del mondo (tremila litri tra vodka, succo d'arancia e altri ingredienti), il caffè più grande con 6'400 tazzine, il tè più grande del mondo (duemila litri), il cappuccino più grande (1'500 litri) e infine la tisana più grande del mondo (2'100 litri); e anche il mojito più grande del mondo - 3'802 litri in 59 minuti e 55 secondi – preparato per sostenere iniziative a scopo solidaristico.

Lo abbiamo incontrato proprio mentre preparava alcuni dei suoi originali cocktail... alla Ricola.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.