Navigation

Yushenko a Ginevra per analisi mediche

Volto sfigurato: durante la campagna elettorale, il candidato dell'opposizione Yushenko, ora presidente, è stato probabilmente avvelenato Keystone

Il neoeletto presidente ucraino è arrivato in Svizzera venerdì pomeriggio per effettuare degli esami dermatologici in un ospedale di Ginevra.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 febbraio 2005 - 18:53

Viktor Yushenko è stato vittima di un avvelenamento alla diossina durante la campagna elettorale che l'ha portato al potere.

Dopo essere stato in cura presso medici austriaci, l'ormai primo cittadino ucraino Viktor Yushenko si sottopone ad ulteriori esami dermatologici in Svizzera.

Si spera così di poter far luce sul misterioso avvelenamento da diossina che, durante la campagna elettorale, ha deturpato il suo volto: il neopresidente ucraino è infatti giunto questa sera a Ginevra per sottoporsi ad analisi mediche, al fine di apportare nuovi elementi nell'ambito dell'inchiesta sull'avvelenamento.

L'aereo con a bordo Yushenko, un Tupolev 154 delle forze armate ucraine, è atterrato poco dopo le 16:00, ha indicato il portavoce dello scalo ginevrino di Cointrin, Philippe Roy. La notizia della visita in Svizzera di Yushenko, diffusa da un'agenzia di stampa francese, che citava la presidenza di Kiev, era stata confermata poco prima dall'ambasciata d'Ucraina a Berna.

Le speranze verso la medicina elvetica

«Il presidente ucraino parte venerdì per la Svizzera, dove deve sottoporsi a consultazioni mediche in una clinica dermatologica», recitava il comunicato della presidenza ucraina.

Il portavoce dell'ambasciata a Berna si è limitato a precisare che Yushenko sarebbe andato a Ginevra, ma ha rifiutato di indicare in quale clinica. Un portavoce degli Ospedali universitari di Ginevra (HUG) non ha voluto confermare o smentire l'arrivo di Yushenko nello stabilimento cantonale.

«Viktor Yushenko è accompagnato dal procuratore generale Sviatoslav Pyskun», il quale discuterà con i medici di elementi suscettibili di «fornire un aiuto all'inchiesta sull'avvelenamento» del presidente ucraino, è scritto nella nota. Secondo la presidenza ucraina, il rientro in patria di Yushenko è previsto per domenica.

Indagini anche a Vienna

Pyskun è appena stato a Vienna, dove si è intrattenuto con i medici che hanno curato Yushenko. Il procuratore generale ha detto di aver raccolto prove che dimostrano che l'allora candidato alla presidenza ucraina è stato avvelenato intenzionalmente. Ciò sarebbe avvenuto nell'ambito di un complotto in cui era probabilmente coinvolto il governo.

I media elvetici avevano già ventilato la possibilità che Yushenko venisse in Svizzera per sottoporsi ad analisi mediche. Il presidente ucraino, che alla fine di gennaio è stato a Davos per il Forum economico mondiale (WEF), aveva inizialmente contattato il Centro ospedaliero universitario vodese (CHUV) di Losanna, che lo ha indirizzato a Ginevra.

swissinfo e agenzie

In breve

Yushenko, candidato dell'opposizione liberale e pro-occidentale alla presidenza ucraina, ha vinto contro l'uomo del presidente uscente Yanukovic.

Il nuovo presidente è la figura carismatica della cosiddetta «rivoluzione arancione», che ha portato l'opposizione al governo. Il successo è arrivato dopo un secondo ballottaggio. Il primo era stato condannato dagli osservatori e poi annullato dai giudici della corte suprema per brogli.

Il presidente uscente, Leonid Kuchma, era al potere dal 1994 e coleva cedere lo scettro al suo primo ministro Viktor Janukowitsch.

End of insertion

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?