Navigation

Candidatura svizzera per le Olimpiadi 2026

Dopo due sconfitte e diversi rifiuti popolari, la Svizzera romanda vuole credere nuovamente nel sogno olimpico: i cantoni di Vaud e Vallese hanno infatti annunciato di voler presentare una candidatura comune per l’organizzazione delle Olimpiadi 2026. Anche i Grigioni saranno probabilmente in lizza, col sostegno di Zurigo. Resta da sapere se il popolo svizzero sosterrà questi nuovi progetti. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2016 - 08:19
swissinfo.ch e rsi.ch (TG del 26.05.2016)

Finora la Svizzera ha ospitato due volte i Giochi olimpici invernali, a St. Moritz nel 1928 e nel 1948. Sion ha presentato due candidature senza successo: nel 2002 i giochi erano infatti stati attribuiti a Salt Lake City e nel 2006 a Torino. Nel marzo del 2013 i grigionesi avevano rifiutato in votazione popolare il progetto di candidatura con il 52,7% di voti contrari.

A Losanna, nel 1988 i votanti avevano bocciato un progetto ad una maggioranza del 62%.

Contenuto esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?