Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Un pipistrello per amico

L'associazione ambientalista Pro Natura ha decretato il pipistrello orecchione animale dell'anno per il 2012.

Appartenente alla famiglia dei Vespertilionidi, il pipistrello orecchione ha un'apertura alare di 24 centimetri, può raggiungere i 5 centimetri di lunghezza e un peso di appena 5-12 grammi. È un piccolo mammifero a rischio, come le altre 30 specie presenti in Svizzera, e per questo Pro Natura ha deciso di dichiararlo animale dell'anno per il 2012. In Svizzera si trova prevalentemente nelle zone di montagna o dell'Altipiano, si ciba di falene ma non disdegna nemmeno coleotteri, bruchi o ragni.

Per sopravvivere i pipistrelli necessitano di paesaggi variati e ambienti connessi tra loro. Siepi e viali alberati fungono da punti di riferimento tra il rifugio diurno e l'ambiente di caccia. Come i suoi simili, l'orecchione si orienta grazie agli ultrasuoni: i suoi richiami - una volta raggiunti i punti d'orientamento - vengono riflessi e captati dalle orecchie, indicando così la via da seguire.

"Nei nostri paesaggi ripuliti, banalizzati e votati all'efficienza i richiami dell'orecchione sono però sempre più destinati a perdersi nel nulla", afferma Pro Natura. "Un paesaggio senza alberi, cespugli o siepi è per questo pipistrello l'equivalente del deserto per gli esseri umani: vuoto e minaccioso". Un appello dunque a salvaguardare questi chirotteri, dalla cui diffusione è possibile dedurre lo stato di salute della nostra biodiversità.

Un piccolo mammifero alato sorvola la Svizzera. (Pro Natura)

(Pro Natura/Dietmar Nill)


Link

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×