Bernie Sanders, divenuto il frontrunner nella corsa alla nomination democratica per le presidenziali Usa, sente il fiato sul collo di Michael Bloomberg, in ascesa nei sondaggi, e lo attacca.

"Non è in grado di creare quel tipo di coinvolgimento ed energia necessari per battere Donald Trump, attraverso un tasso di affluenza al voto più alto", ha affermato il senatore, di fatto usando alcune delle argomentazioni con cui lo stesso Trump attacca l'ex sindaco di New York descritto più volte dal tycoon come privo di vigore.

"La verità - ha detto Sanders partecipando a un evento in Nevada, lo Stato delle prossime primarie - è che tutti i soldi dell'ex sindaco di New York non bastano. Non possiamo battere Trump con un candidato che ha perseguito, ha difeso e ha attuato politiche razziste come lo 'stop and frisk', che ha fatto vivere nella paura le comunità di colore della sua città".

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box