La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha ricevuto oggi personalmente a Berna i sopravvissuti all'Olocausto. L'incontro si è svolto nell'ambito della commemorazione del 75esimo della liberazione di Auschwitz.

Nel campo di concentramento e di sterminio di Auschwitz-Birkenau, oltre un milione di donne, uomini e bambini sono morti sotto il dominio nazista. E coloro che sono scampati alla morte sono stati segnati dalla fame e dalla violenza.

Per commemorare le vittime e i sopravvissuti liberati 75 anni fa, domenica prossima si terrà una cerimonia ad Auschwitz. In questo contesto, la presidente della Confederazione ha voluto incontrare personalmente i sopravvissuti all'Olocausto, precisa il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) sul suo sito web.

La popolazione svizzera conosce la politica disumana dei nazisti e dei loro complici attraverso articoli di giornale, memorie o mostre. Sa anche che alcuni i sopravvissuti all'Olocausto vivono in Svizzera. Eppure il loro destino rischia a volte di essere dimenticato, scrive il DATEC. "È quindi importante per me favorire gli incontri personali e mantenere vivo il ricordo di questo tempo incommensurabilmente tragico", ha detto la presidente Sommaruga durante l'incontro, al quale hanno partecipato anche studenti dell'Università di Berna.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box