Prada patteggia con la commissione per i diritti umani di New York e si impegna a mettere in campo iniziative contro il razzismo.

L'accordo segue le accuse di comportamenti razzisti mosse contro il colosso della moda per la collezione Pradamalia del 2018, i cui disegni di scimmie con grandi labbra rosse erano state paragonate a caricature offensive per le persone di colore.

"L'amministrazione di Bill de Blasio", il sindaco di New York, "è impegnata a proteggere i diritti di tutti i newyorkesi a vivere liberi da discriminazioni razziali", afferma J. Phillip Thompson, vice sindaco per le iniziative strategiche pubbliche. "Il patteggiamento è un passo importante per centrare cambi sociali positivi a New York", aggiunge.

L'accordo prevede che Prada assuma in modo permanente un funzionario per la diversità e l'inclusione che assicuri che le attività del gruppo negli Stati Uniti e i prodotti rispettino la legge per i diritti umani di New York. L'intesa stabilisce anche che i dipendenti di Prada a New York e Milano ricevano una formazione su temi legati al razzismo.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box