La compagnia di Piotr Pavlenski, l'artista russo che afferma di essere all'origine della diffusione del video a sfondo sessuale che ha messo in crisi la candidatura di Benjamin Griveaux a sindaco di Parigi, è stata posta in stato di fermo ieri sera.

Secondo la Procura della capitale francese, la donna è stata posta in stato di fermo per "violazione della privacy" e "diffusione senza il consenso di immagini a sfondo sessuale". Pavlenski era stato posto in stato di fermo ieri pomeriggio

La compagna di Pavlenski, Oksana Shalygina, 29 anni, originaria di Metz - nell'est della Francia - era la destinataria del video "hard" inviatole da Benjamin Griveaux. L'ormai ex candidato alla poltrona di sindaco, glielo avrebbe spedito - secondo quanto si apprende da fonti dell'inchiesta - nel 2018. La storia fra la Shalygina e Pavlenski è invece cominciata nel gennaio 2019.

I due, interrogati dalla polizia, sono stati fermati ieri sera all'uscita da un hotel di Parigi.

La donna, conservati i video e diversi messaggi di Griveaux, che all'epoca era portavoce del governo, li avrebbe poi consegnati all'artista russo Pavlenski ma c'è anche l'ipotesi che le possano essere stati piratati.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box