Navigation

Turchia Consiglio d'Europa chiede liberazione due insegnanti

Thorbjorn Jagland KEYSTONE/EPA/MANUEL ALMEIDA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2017 - 18:21
(Keystone-SDA)

Il Consiglio d'Europa ha chiesto alle autorità turche di liberare Nuriye Gulmen, un professore, e Semih Ozakca, un insegnante, che stanno conducendo uno sciopero della fame contro il loro licenziamento sulla base dei decreti legge emanati sotto lo stato d'emergenza.

Cacciati rispettivamente dall'università Selcuk e da una scuola elementare, Gulmen e Ozakca sono stati arrestati a maggio con l'accusa di legami con il gruppo di estrema sinistra Dhkp-c, classificato da Ankara come "terrorista". A sostegno dei due docenti sono giunti appelli da tutto il mondo da intellettuali, artisti, politici e attivisti.

Il loro stato di salute è preoccupante, ha detto il segretario generale del Consiglio d'Europa Thorbjorn Jagland in un colloquio telefonico con il primo ministro Binali Yildirim.

Dal fallito putsch della scorsa estate, oltre 50'000 persone sono state arrestate e 150'000 licenziate o sospese in Turchia.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?