Navigation

La metropolitana svizzera per le merci guarda al futuro

La Confederazione si impegna ad elaborare la base legale per poter dare il via alla rete di collegamenti sotterranei per il trasporto di merci "Cargo sous terrain" (CST). Ciò dà un impulso decisivo agli investitori, ha indicato ai media Peter Sutterlüti, presidente dell'associazione che promuove il progetto.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 novembre 2016 - 08:02
swissinfo.ch con RSI e ats (TG delle 20:00 del 24.11.16)

I lavori tra Härkingen e Zurigo dovrebbero venir avviati nel 2024: per i promotori si tratta di garantire 100 milioni di franchi per la programmazione e i permessi di costruzione entro la metà del 2017.

La costruzione propriamente detta di tunnel, hub e materiale rotabile viene stimata a 2,9 miliardi di franchi. I promotori puntano a un finanziamento interamente privato assicurato prioritariamente da investitori svizzeri. L'associazione intende intensificare le discussioni con Cantoni e Comuni relative alla prima tratta.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?