Navigation

Cresce il bilancio delle vittime in Nepal

Oltre 3’000 morti e più di 6'000 feriti: è l’ultimo bilancio stilato lunedì dalle autorità dopo il terremoto che ha colpito il Nepal. Sull’Everest si contano almeno 200 alpinisti dispersi. Il sisma ha provocato vittime anche in India, Bangladesh e Tibet.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 aprile 2015 - 07:57
tvsvizzera.it e swissinfo.ch

I soccorsi stanno iniziando ad affluire. Dalla Svizzera domenica è partita una squadra di sei esperti del Corpo svizzero di aiuto umanitario, per valutare i bisogni più urgenti. Il Dipartimento federale degli affari esteri ha indicato di non essere a conoscenza di vittime svizzere. Nel paese, dove continuano a succedersi le scosse d’assestamento, manca la corrente elettrica, i collegamenti telefonici sono precari e comincia a scarseggiare il cibo e l’acqua. Tutti i parchi e i giardini pubblici della capitale Kathmandu sono occupati dagli sfollati.  

La Catena della solidarietàLink esterno ha aperto un conto per raccogliere donazioni per le vittime del terremoto.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?