Navigation

Tra Strada e Street Art alla Triennale di Maroggia

La strada è la grande protagonista della terza edizione della Triennale di Maroggia. L'esposizione si presenta come una mostra diffusa che coinvolge tutto il territorio del piccolo villaggio ticinese, toccando gli elementi identitari del comune: la strada appunto e il Mulino bruciato nel novembre 2020.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 settembre 2021 - 10:00

La terza Triennale, aperta alcuni giorni fa, si svolgerà ufficialmente fino al 5 novembre. Trattandosi principalmente di opere eseguite su muri, l'esposizione continuerà fintanto che i lavori resisteranno nel tempo.

Questa edizione è stata affidata ad ArtrustLink esterno, una galleria di arte di Melano. E proprio la sua direttrice, Patrizia Cattaneo, ricorda come la strada e le vie di comunicazione siano da sempre un elemento identitario forte per Maroggia. Partendo dunque da questa suggestione, la curatrice della Triennale ha deciso di puntare sulla Street Art.

All'appuntamento partecipano artisti di fama internazionale del panorama dell'arte urbana ma anche artisti nazionali e locali. (Qui potete scoprireLink esterno tutti gli artisti presenti a Maroggia e altre informazioni utili).

Non solo strada

Per chi non lo sapesse, Maroggia è soprattutto sinonimo di Mulino, il più grande del Ticino ancora attivo. Nel novembre 2020 il Mulino - vero simbolo storico del paese - è stato cancellato dalle fiamme. La Triennale d'arte è un'occasione per portare l'attenzione sul Mulino e farlo rinascere. E artisticamente ci ha pensato la franco-libanese Kelly Halabi con la sua installazione tra le rovine del Mulino. 

Visitare la triennale

La visita alla Triennale inizia idealmente nella sede di Artrust in via Pedemonte di Sopra 1 a Melano. Qui potete ottenere la cartina del villaggio di Maroggia con indicati tutti i luoghi interessati dalla Triennale. Il percorso, che dura un'ora circa, si sviluppa tra le stradine del villaggio, lungo la strada cantonale, senza dimenticare il lungolago. Qua e là potete anche trovare opere non ufficiali realizzate di nascosto dagli artisti presenti alla Triennale.

Alla ricerca dei futuri artisti

Con la collaborazione del comune di Maroggia, è stato anche organizzato anche un concorso per artisti emergenti che dà la possibilità al vincitore di realizzare una propria opera su un muro messo a disposizione del comune. Tra le tantissime opere inviate, la giuria ha scelto tre progetti. Ora spetta al pubblico decidere quale opera far vincere. Potete votare anche voiLink esterno.

All you need is Banksy

Dal 7 settembre, negli spazi espositivi di Artrust apre una mostra collaterale alla Triennale dedicata a BanksyLink esterno, l'artista più famoso di arte urbana. Anche se tutti lo conoscono, come noto, nessuno sa chi sia veramente. Per lui o lei, parlano le opere.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.